TOMBE

La Sfinge Onoranze Funebri è una delle principali agenzie operanti a Roma, nata dalla fusione di cinque aziende, in zona Monteverde portuense e zona pisana. Svariati i servizi offerti alla clientela, dal disbrigo delle pratiche funerarie alla sepoltura.

In merito a quest’ultima, chi ne ha diritto nei cimiteri capitolini sono le seguenti tipologie di defunti:

  • Chi aveva in passato residenza nel Comune di Roma
  • Chi non era residente o non è deceduto nel Comune di Roma, ma in vita aveva espresso il desiderio d’essere ricongiunto a un parente o coniuge seppellito in un cimitero capitolino
  • Chi è deceduto nei confini del Comune di Roma
  • Chi ha l’autorizzazione alla sepoltura in una tomba privata, presente in uno dei cimiteri della Capitale
  • Chi non viveva e non è deceduto a Roma, ma aveva il nucleo familiare residente in città
  • Chi è deceduto al di fuori dei confini italiani, registrato/a però all’Anagrafe dei residenti all’estero
  • Chi era residente al di fuori del Comune di Roma, il cui trasferimento è coinciso con il ricovero in una casa di cura
  • Chi viveva con un coniuge da almeno 5 anni continuativi, con il partner chiamato a presentare ufficiale autorizzazione alla sepoltura

Una delle parti più importanti e delicate del servizio funebre è la scelta del tipo di sepoltura. Ogni familiare, chiamato a prendere decisioni in merito, dovrà sentire piena libertà di scelta, rispettando le volontà del defunto, qualora ve ne fossero. In caso contrario, la Sfinge Onoranze Funebri proporrà supporto nella selezione dell’alternativa migliore:

  • Inumazione in terra: si adopera unicamente un cofano funebre, senza zinco. La fossa viene concessa per un massimo di 10 anni. Superata tale soglia temporale, i resti verranno raccolti e tumulati, qualora venisse presentata una richiesta ufficiale. Trascorsi 6 mesi però, in assenza di richieste, i resti verranno disposti in ossario comune
  • Tumulazione in loculi o tombe di famiglia: si adopera una cassa in zinco che, dopo le ore indicate dal medico necroscopo, verrà saldata. La concessione va dai 20 ai 40 anni, a seconda della scelta dei familiari. Nessun loculo potrà essere concesso a persone ancora in vita. Differente il discorso per le tombe di famiglia
  • Cremazione: sia la salma che la cassa vengono bruciate, secondo le vigenti normative, nei forni crematori autorizzati. Le ceneri saranno in seguito immesse in urne cinerarie

I cimiteri presenti nel Comune di Roma sono in totale 11, suddivisi in precise zone di competenza Al Flaminio fanno riferimento le municipalità I, II, III, IV, V, VII e XV. Al Laurentino le municipalità VII, VIII, IX e XI. Al cimitero Ostia Antica la municipalità X e la VI al San Vittorino. La XII e XIII a Castel Guido e la XIV a S. Maria di Galeria.
Per quanto concerne le zone di residenze, Cesano fa riferimento all’omonimo cimitero, Ponte Galeria, Torrimpietra e Casalotti al Maccarese e Isola Farnese e La storta al cimitero Isola Farnese.