CREMAZIONE

Cremazione

La Sfinge Onoranze Funebri Associate è in grado offrire il servizio di cremazione con la massima serietà, fornendo anche urne cinerarie e cofani mortuari in legno. Tale servizio presuppone l’adempimento di una serie di procedure burocratiche e, naturalmente, l’esplicita volontà lasciata dal defunto prima del trapasso. La cremazione è una pratica sempre più richiesta, sia per motivi etici sia per questioni economiche ed ecologiche: si tratta infatti di una pratica funebre alternativa all’inumazione e alla tumulazione (anche se le ceneri del defunto, appositamente raccolte in un’urna cineraria, possono essere normalmente inumate o tumulate, così che la collocazione cimiteriale non differisca dagli usi tradizionali). Tramite arsione si ottiene la consunzione della salma, il che consente di risparmiare alle spoglie il lento processo di degrado naturale che riguarda tutti gli organismi viventi dopo la morte.

La pratica della cremazione

Negli ultimi decenni la cremazione come pratica funebre è aumentata a dismisura in tutto il mondo. Per farlo si può utilizzare un testamento davanti ad un notaio che testimoni la scelta, oppure redigendo un proprio testamento olografo, che descriva la volontà di essere cremati, con tanto di data e firma. Un’altra possibilità è quella di iscriversi ad una associazione di cremazione SO.CREM. L’iscrizione stessa è una prova ai sensi di legge della volontà di essere cremati, e non ha bisogno di ulteriori passaggi presso notai.

Esumazioni ed estumulazioni

La Sfinge Onoranze Funebri Associate si occupa anche di esumazioni ed estumulazioni, effettuate dopo un certo numero di anni, stabilito da apposite normative di legge, dopo l’esecuzione della sepoltura. Anche in questo caso occorre la presenza di personale specializzato, nonché il disbrigo di una serie di passaggi istituzionali. Allo scadere del periodo della concessione del loculo, è necessario provvedere all’estumulazione della salma. I resti ossei del defunto possono essere  raccolti all’interno di apposite cassette, che sono a loro volta messe all’interno dell’ossario del cimitero, oppure possono essere cremati e tumulati di nuovo all’interno di un loculo. Il Comune di Roma prevede un periodo di concessione dei loculi di 30 anni. Entro i sei mesi precedenti a questa data i parenti del defunto, o le persone aventi diritto, hanno la possibilità di decidere come procedere.
Le estumulazioni possono essere ordinarie e straordinarie. La prima riguarda i casi in cui le salme sono state tumulate in loculi per un periodo di tempo limitato, mentre la seconda sono quelle che vengono invece effettuate prima dello scadere dei termini di concessione del loculo stipulato con il Comune, in questo caso le eventuali traslazioni avvengono  per un trasporto in un altro Comune o per effettuare la cremazione della salma. Per esumazione si intende l’operazione cimiteriale che consente di recuperare i resti mortali di un defunto sepolto nel terreno dopo un periodo di tempo, stabilito per legge, non inferiore ai 10 anni. La Sfinge Onoranze Funebri Associate è composta da professionisti dalla comprovata esperienza nel settore, capaci di supportarvi nell’organizzazione completa delle esequie e nel disbrigo di tutte le pratiche.